AID Italia - La risposta alle tue domande sulla dislessia

I DSA in età adulta

Legge 170/2010

Per quanto riguarda il quadro normativo, in Italia, grazie alla Legge 8 ottobre 2010, n. 170 (“Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico”) e ai successivi decreti attuativi, i bambini e i ragazzi con DSA sono tutelati e sostenuti nel corso di tutto il percorso scolastico, compresi gli studi universitari.

Leggi regionali e concorsi pubblici

Per quanto riguarda la vita professionale delle persone con DSA, nonostante nell’articolo 2 venga specificata la finalità di “assicurare eguali opportunità di sviluppo delle capacità in ambito sociale e professionale” (legge 170/2010, art. 2, punto h), sono poche le Regioni che hanno posto la loro attenzione alla realizzazione in chiave operativa della predetta finalità, garantendo pari opportunità nei bandi di concorso.

Le Regioni italiane che attualmente prevedono l’accesso a strumenti e misure di supporto per lo svolgimento delle prove di concorso pubblico sono:

  • Basilicata - Legge regionale 12 novembre 2007, n. 20, art. 7
  • Calabria - Legge regionale 11 aprile 2012, n. 10, art. 8
  • Emilia-Romagna - Delibera della Giunta Regionale n. 108/2010
  • Liguria - Legge regionale 15 febbraio 2010 n. 3, art. 8
  • Lombardia - Legge Regionale 2 febbraio 2010, n. 4, art. 6
  • Marche - Legge regionale 19 novembre 2012, n. 32, art. 5
  • Molise - Legge Regionale 8 Gennaio 2010, n. 1, art. 5
  • Sardegna - Legge Regionale 14 Maggio 2018, n. 15, art. 8
  • Sicilia – Disegno di Legge n. 96, art. 7 del 15/01/2018, approvato il 26/06/2018
  • Valle d’Aosta - Legge regionale 12 maggio 2009, n. 8, art. 8
  • Veneto - Legge Regionale n 16 del 4 marzo 2010, art. 5

Disegno di Legge n° 712/2018

Nel corso dell’attuale legislatura (XVIII legislatura della Repubblica Italiana), precisamente il 19 dicembre 2018, è stato assegnato alla 11ª Commissione permanente - Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale, il disegno di legge 712/2018 "Modifiche alla legge 8 ottobre 2010, n. 170, e altre disposizioni per favorire l'inserimento lavorativo delle persone con disturbi specifici di apprendimento" (link al testo completo)

Il DDL 712/2018 si propone proprio di garantire pari diritti e opportunità alle persone con DSA anche in età adulta.

La proposta di legge depositata in Senato, attualmente in attesa di calendarizzazione, include:

  • il divieto di discriminazione delle persone con DSA sul posto di lavoro,
  • tempi certi per durata e rinnovo delle diagnosi degli adulti,
  • uso degli strumenti compensativi nei concorsi pubblici, nei test universitari per l’accesso a corsi di laurea a numero chiuso, nell’esame di teoria della patente e negli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio delle libere professioni.

E’ prevista infine la possibilità, per i lavoratori con DSA che vogliano rendere noto il proprio disturbo in azienda, di rivolgersi al responsabile dell’inserimento lavorativo aziendale (adeguatamente formato sui Disturbi specifici dell'apprendimento) per implementare interventi sull’ambiente di lavoro che riducano le criticità dovute al disturbo e contribuiscano alla piena realizzazione professionale del dipendente.

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.